Lascia un commento

La bellezza delle cose fragili

La-bellezza-delle-cose-fragiliIl libro è bello, la scrittura è scorrevole, le emozioni forti.
Sceneggiatura perfetta per un film.
Il personaggio che ho preferito è Fola, donna forte, come molte, che è costretta a far fronte a testa bassa all’incapacità di un uomo, il suo, di reagire ad un suo (di lui) fallimento.
Fola mette da parte sé stessa, lotta e poi perde, tutto, come spesso accade alle donne. Riesce però a farlo con dignità e persino con rispetto di sé stessa, entrambi atteggiamenti non pervenuti nel protagonista maschile.

“Adesso fissa le cose che brillano, catturato da tanta bellezza, e sa quello che già sapeva tanti inverni fa: quando ci si trova davanti a qualcosa di fragile e perfetto in un mondo che è brutto, terribile e crudele, conviene non dare nomi. Meglio fingere che la cosa non esista”

La bellezza delle cose fragili di Taiye Selasi – Einaudi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: