Archivio tag | Minimum Fax

Dieci Dicembre

Era nervoso? Be’, un po’ sì. Ma molto meno di quanto sarebbero stati nervosi tanti altri al posto suo. Tanti si sarebbero già pisciati sotto. Si stava pisciando sotto? Ancora no. Caspita, però, poteva anche starci che qualcuno se la facesse…

Annunci

Manuale per ragazze di successo

“E’ strano: aspetto un bambino e mi sembra di non essere per niente cambiata dai tempi in cui volevo essere un boy-scout. Se penso a mio figlio e a come sarà, lo immagino femmina. Mi chiedo quello che le darò, una stanza dei giochi tutta per noi invece che aria buona da respirare, una tutina rosa al posto di un padre, amore e regole. Se lo vorrà sarà una ballerina, e se no, se vorrà essere un maschio, le taglierò i capelli e le insegnerò a essere stupida, debole e volgare. Non avrà la televisione fino ai dieci anni. Poi non potrò fare più niente per lei.”

Questioni delicate che ho affrontato dall’analista

Se lo scopo del libro era quello di di provocare, direi che è stato raggiunto. Detto questo, non lo rileggerei.

ll tempo è un bastardo

i ragazzini che si drogano, i ragazzini tristi e gli adulti bambini, gli adulti stanchi e la droga e la città e le tristezze e i fallimenti e che palle

Sofia si veste sempre di nero

Sofia non mi piaceva, poi Poi Paolo Cognetti, che è bravo, ti porta in altre stanze, in altre vite e allora ho cambiato idea.

Stai tranquilla, io sto bene

L’ho letto in fretta. In un pomeriggio. Seduta fuori. Con un misto di fastidio e attrazione fatale verso la storia e la protagonista. Poi l’ho finito e il respiro è tornato regolare. Tutto andava bene. Il mondo andava bene così com’era. Lei, Claire, è arrotolata in un dolore e in una vita anonima. In un […]